STORIA DEL CLAN
..:::: HOME PAGE

..:::: FOTO & I
..:::: STORIA DEL PETRUS

..:::: STORIA DEL CLAN
..:::: COCKTAILS

..:::: TOPOGRAFIA
..:::: LINKS

..:::: CHAT
..:::: FORUM  Nuovi Messaggi

..:::: DOWNLOAD




Questo sito nasce il 14 11 2003
La community vince la P.F. Top Forum del mese di Marzo (recensione) ma alle sue spalle....
1777, data fondamentale della Nostra storia, nasce dalla mente e dagli esperimenti del Sig. Boonekamp un prodotto eccezionale: il RE degli AMARI.

1977, sono passati ben 200 anni dall’illuminazione di Bonekamp, quando, forse per uno stesso disegno divino nasce un ragazzo, conosciuto come il Ribelle.
Questo ragazzo cresce come molti altri, passando le proprie giornate con gli amici girando per i posti della Brianza.
Come molti altri è un ragazzo che brama conoscenza, incuriosito dalle novità che il mondo gli offriva.
E così, in tenera età, una curiosa bottiglietta col tappo rosso e piena di polvere, che il padre teneva in dispensa, attirò la sua attenzione: quel tappo rosso sembrava chiamarlo e lui rispose al richiamo.
Naturalmente il ragazzo era ancora acerbo per capire la vera bontà di quella bevanda e quasi schifato ripose la bottiglietta e se ne dimenticò.

1995 (purtroppo la data esatta si è persa nel tempo, si narra con sicurezza che si trattava di una bigia Domenica d’Autunno).
La compagnia si radunò, come ogni domenica pomeriggio, nel solito bar, ma l’atmosfera era pesantemente influenzata dal tempo: regnava lo scazzo!
Gantry e Mòr, appassionati di Vespa, erano impegnati nei loro “giri d’ispezione” per i paesi e fra una impennata e l’altra, decidono di passare al bar per vedere com’è la situazione.
Salutati gli amici,si soffermarono a parlare col Ribelle per raccontarsi le solite stronzate: la sera precedente, le ragazze, il bere, ecc…
Il pomeriggio stava passando così, la compagnia non aveva intenzione di muoversi, ma i tre ragazzi non ci stavano a sprecare la giornata in quel modo.
Come un lampo che attraversa il cielo, così un’idea attraversò la mente del Ribelle e suggerì di andare a bere un PETRUS.
Gantry e Mor, che lo sentivano nominare per la prima volta, vennero così colpiti da un nome tanto carismatico che accettarono immediatamente la proposta del Ribelle e salutando la compagnia se ne andarono felici di muoversi.
L’unico posto che ai tempi il Ribelle sapeva possedere il Petrus era “i 3 archi”, dove il Ribelle si recava sempre a bere il caffè e a prendere le sigarette.
Tutti e tre conoscevano il posto, anche se gli altri non si erano mai accorti della particolare bottiglia. Con una breve corsa fra i tre motorini posseduti dai ragazzi si raggiunse velocemente la meta del viaggio.
Il bar era un tipico ritrovo per esperti giocatori di scopa, di quelli che ti urlano dietro se esci sette bello quando sei di mazzo.
L’ingresso dei tre baldi giovani non fu nemmeno percepito dai vecchi giocatori, solo il barista se ne accorse, probabilmente notò quello strano sguardo, quasi malefico, stampato sul volto del Ribelle fin da quando gli balenò l’idea.
Mentre il barista versava la bevanda, il Ribelle ricordava la sua esperienza solitaria e giovanile e Mor e Gantry si guardavano l’un l’altro quasi interrogandosi.
Bicchieri in mano, solito brindisi, attimo di titubanza (il profumo di quella bevanda sembrava tutt’altro che invitante) e giù un bel fiato. Il sapore del Petrus i nostri padri fondatori non lo sanno ancora descrivere, ma una cosa era certa; quell’amaro non gli era piaciuto e il disgusto era stampato sulle loro facce!
Tant’è che scoppiarono subito a ridere nel vedere quelle smorfie sui propri volti nello specchio dietro il bancone.

Il Ribelle non lo ricordava a quel modo e Mor e Gantry di certo non si aspettavano una cosa del genere.
Da quel giorno, per i tre ragazzi, ogni occasione era buona per far cadere qualche amico nella trappola: offrire un Petrus per ridere delle smorfie del malcapitato.
Qualche domenica dopo ci fu il colpo gobbo! Il Mor era riuscito a convincere un’intera compagnia ad assaggiare quell’amaro spacciandolo per una bevanda dal sapore delizioso.
Una scena indimenticabile: 30 nuove vittime, tutte in una volta, tanto che fu impossibile per i nostri tre amici non godere delle smorfie di tutti quanti.
Purtroppo la voce della bufala al Petrus girò velocemente fra le loro conoscenze e così dovettero abbandonare questo giochetto così divertente.

2000, i nostri amici sono cresciuti, i motorini hanno lasciato spazio alle automobili, lavoro e ragazze hanno occupato la mente dei ragazzi che si erano persi un po’ di vista e che un tempo erano stati così felici e spensierati.
Ma le idee malsane sono dure a morire.
Un’altra illuminazione attraversò questa volta le menti di Gantry e Mor che un giorno, in un incontro occasionale con il Ribelle, volevano degustare il sapore del passato e farla un po’ pagare al loro amico. Era molto tempo che i tre non bevevano Petrus, ma appena ne sentirono l’odore fu come un tuffo nel passato e l’idea del giocone/trappla allettò le loro menti.
Bisognava colpire una persona che non arrivava dalla stessa esperienza, ma che nel contempo fosse uno col passato non troppo fino, uno non molto schizzinoso, e fu il destino a far entrare proprio in quel momento dalla porta del bar ritrovo Wiwi.
Neppure la faccia di Wiwi scampò da una piccola smorfia conseguente al sorso di Petrus ma al contrario di tutte le altre vittime se ne innamorò.
L’entusiasmo del giovane amico galvanizzò in un istante il Gantry, il Mor e il Ribelle e tutti insieme pensarono di tornare al giocone, dandogli un’importanza diversa questa volta: nell’aria si sentiva odore di Clan, di Petrus Clan !!
Da quel giorno i quattro amici decisero che ogni qualvolta, almeno due di loro si fossero incontrati in un bar,la prima bevanda sarebbe stata il Petrus.
L’opera di Wiwi diede una sferzata di energia ed entusiasmo al gruppo e cominciarono insieme a divulgare la bevanda di Bonekamp, non più per divertimento, ma come testimonianza di uno stile di vita.
A questo punto i quattro si resero conto di aver fondato un Clan, trovarono spesso gente che appoggiava la loro opera o era felice di diventarne membro.
Con il passare degli anni le idee del clan presero vita.
La sede, le sezioni distaccate, le locandine... e la storia continua, giorno dopo giorno!

Fautore: Mòr




Occidit Qui Non Servat


Petrus Boonekamp è
WED. A.P. BOONEKAMP N.V. OLANDESE
L'ufficialità del sito riguarda esclusivamente il PETRUS CLAN